Questione di marketing

Come di consueto, il venerdì pomeriggio mi inacidisco un pochino… abbiate pazienza!

La pubblicità, si sa, è l’anima del commercio. Se ne sono accorti anche i dirigenti del nostro servizio ferroviario, in particolare sui treni VIP Alta Velocità , che hanno pensato bene di svecchiare l’obsoleta divisione in classi e di inventarsi dei simpatici nomignoli in inglese per differenziare le tariffe. Allora via la vecchia cara seconda classe e benvenute alle nuove tariffe smart, base (mi raccomando, in inglese, si pronuncia beis!), economy o standard. Perché se compri un biglietto di seconda classe ti senti un po’ poverello, mentre se alla biglietteria chiedi uno smart sei decisamente più figo! Per la prima classe poi c’è da sbizzarrirsi: business, premium, executive, e chi più ne ha più ne metta. Che poi, a chiamare le cose in inglese, sembra che diventino belle ed efficienti, ma in realtà sono le stesse di prima!

Allora, facciamo un gioco, immaginiamo che per un pomeriggio il superdirettore galattico delle ferrovie mi nomini responsabile del marketing del servizio pendolari. Ecco come riorganizzerei le tariffe per renderle più appealing.

Innanzi tutto, il consumatore commuter (non se ne può più dei vecchi e grigi pendolari!) può scegliere tra un ampio ventaglio di opzioni che rendono l’offerta sempre nuova. Ogni viaggio è un’esperienza unica e irripetibile!

Ecco un elenco di alcune delle molteplici possibilità:

  • Tropical: no, caro pendolare, ti sbagli, l’aria condizionata non è rotta! L’abbiamo spenta per farti provare l’emozione di essere ai tropici!  Basta  che chiudi gli occhi, il rumore che senti non sono le ruote sulle rotaie, ma le onde dell’oceano che s’infrangono sulla sabbia bianchissima. E poi, se non ti va bene, puoi scegliere la prossima carrozza.
  • Desertstorm: si differenzia dalla tropical per via dei finestrini aperti, che fanno entrare il vento e la sabbia direttamente dal Sahara.
  • Siberian: se proprio non puoi rinunciare al condizionamento, questa è l’opzione che fa per te, anche a metà luglio ti sentirai come nella steppa siberiana.
  • Forestrain: il vecchio pendolare penserà che sta piovendo dal tetto della carrozza, ma il vero commuter sa che invece è un emulatore del tipico clima della foresta pluviale.
  • Opzione smell, disponibile in varie fragranze: body smell, foot smell, eau de toilette (…). Si accompagna preferibilmente all’opzione tropical.

Annunci

3 thoughts on “Questione di marketing

  1. Desertstorm la eviterei “per via” (a causa) dell’omonimia con la più triste operazione militare; Siberiana mantiene la pelle in ottimo stato di conservazione ma tende ad avere un impatto negativo sulla mia salute; per evitare inutili e danno sbalzi di temperatura opterei per il Tropical, senza però farmi mancare l’Opzione Smell… sempre che non sia avanzato un biglietto per la classe Comfort

      • Venerdì pomeriggio, andando in stazione in bicicletta, ho preso tutta l’acqua che cadeva dal cielo. Fradicia salgo sul treno alla ricerca della carrozza non condizionata. Ci credi che ho preso l’unico treno integro di tutto il parco macchine delle FFSS? E anche un bel raffreddore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...