Interludio acido del venerdì

Mentre il treno procede tranquillamente verso la meta (la sua e la mia),  in questo tranquillo venerdì mattina con tante cose da fare e poca voglia di farle, lo sguardo mi cade sulla rivista che sta leggendo una signora un po’ più avanti.

Non so cosa farò da grande, sicuramente non la principessa” dichiara a lettere cubitali Kate Middleton in Windsor. Ho un’idea: vorrei proporle un bel lavoretto a cento chilometri di distanza da casa, a milleduecento euro al mese con orari assurdi e un mutuo da pagare.

Alcune pagine dopo un attore che non riconosco (sono un po’ miope) esordisce nell’articolo con: “Ho imparato a riconoscere le gatte morte“. Ma va? Che bravo!

Ecco, adesso che so queste cose la mia giornata sarà decisamente migliore. Andiamo a lavorare va’, che è meglio.

Annunci

2 thoughts on “Interludio acido del venerdì

  1. In una trasmissione radiofonica di radio Rai2, che tanto mi diverte, 6-1-0, avrebbero chiamato, per commentare gli articoli che citi, il grande capo ‘StiCazzi. più che acidità la tua è giusta ribelliome allìimbecillità di certe affermazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...