E’ primavera…

Oggi finalmente è primavera, veramente dal punto di vista astronomico lo è già da ieri, ma il tempo era bruttino. Invece oggi l’aria è tiepida, il sole splende e gli alberi nella campagna sono tutti in fiore. “E` primavera, svegliatevi bambine…” canta Narciso Parigi nella celebre “Mattinata fiorentina” in un vecchio e frusciante vinile che non mi ricordo più dove ho messo. Solo che qui non siamo alle Cascine, o meglio alle Hascine, come si dice a Firenze, e non c’è Messere Aprile che fa il Rubacuor.  Siamo sul solito treno regionale e oggi la gente mi sembra tutt’altro che sveglia. Anzi, un’innaturale quiete  regna nella carrozza, si sente solo il rotolio delle ruote sui binari. Una signora cicciottella sfoglia distrattamente una rivista, mentre un anziano signore è immerso nella lettura di un volume dalle pagine ingiallite. Nel seggiolino a fianco al mio una ragazza con la divisa di Trenitalia ascolta la musica dalle cuffie. Deve tenere il volume abbastanza alto, visto che riconosco distintamente una canzone di Amy Winehouse, e dondola la testa a ritmo.

Ma il pezzo meglio della giornata è seduto davanti a me. E’ un ragazzo di circa venticinque anni, vestito in modo semplice: jeans, scarpe da ginnastica, camicia azzurra, golfino blu. Dopo pochi minuti che è salito, si è addormentato e adesso è lì che russa sonoramente, con la bocca spalancata e l’espressione beata di un bimbo.

D’un tratto, un ricordo di una lettura della mia infanzia riaffiora, mi torna in mente Giannino Stoppani, il mitico Gian Burrasca, quando, con la canna da pesca, estrae un molare dalla bocca del signor Venanzio, mentre l’anziano signore dorme a bocca aperta nella poltrona.

Per rileggere il gustoso episodio del Giornalino:

http://it.wikisource.org/wiki/Il_giornalino_di_Gian_Burrasca/21_gennaio

Purtroppo non è più il tempo di Gian Burrasca, e poi non ho con me una canna da pesca, peccato. Mentre vago tra questi ricordi di gioventù, il treno arriva a destinazione e il ragazzo si sveglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...